Zio Pasa

07 novembre 2007

inamovibile (per quanto abbia senso dirlo) convinzione

____________________________________________________


la scorsa settimana, in un momento di solitudine e di libertà, riflettevo sul più e sul meno.

all'improvviso, di punto in bianco, ho maturato questa originalissima convinzione: nel XXI secolo, per vivere degnamente e cristianamente (per i non cristiani: per vivere alla grande, felicemente) la propria vita bisogna avere DUE PALLE COSI'! e intendo PROPRIO COSI'!

in ogni campo della vita, rovinarsi l'esistenza è sempre la scelta più comoda, più ovvia, meno giudicata, più immediata, più breve che uno possa intraprendere. questo è sempre stato così, okay. ma nel XXI secolo non solo la scelta sbagliata rimane la più semplice, ma, come se non bastasse, ti viene pure consigliata, reclamizzata, pubblicizzata, inconsciamente inculcata. insomma, un disastro.

beh, premettendo che solitamente sono io il più severo censore di me stesso, ho riflettuto anche sul fatto che in questi 24 anni le mie scelte hanno rivelato che il sottoscritto ha DUE PALLE COSI'! e intendo PROPRIO COSI'! questa riflessione intende anche porsi come impegno a mantenere intatta, nel corso della vita, questa bella caretteristica che mi riconosco.

la difficoltà si nasconde nel fatto che non sempre è facile trovare la felicità nelle scelte fatte con le PALLE. anzi, molte volte è difficile. e questo penso sia dovuto ad una valutazione sbagliata su quello che mi aspetto quando dico "felicità". la vera felicità forse non ho neanche ben chiaro cosa sia...

7 Comments:

  • At 08 novembre, 2007 11:07, Blogger Zio Pasa said…

    il mio post si riferisce, ovviamente, anche alle donne. non è una questione sessista: anche e soprattutto le donne devono avere DUE PALLE COSI'.

    lo dico per chiarezza nei confronti delle 12 lettrici del blog.

     
  • At 08 novembre, 2007 14:05, Blogger gigilentini said…

    caro zio pasa, che bello leggere di nuovo qualcosa sul tuo blog! ci mancavi! Sarà che ti conosco da tanto e ho imparato ad apprezzarti ma mi piace davvero leggere e ascoltare le tue elucubrazioni mentali!
    Però devo farti un appunto (disappunto....appunto....ahahah, questo lo capiamo solo noi):
    soprattutti per i lettori che non ti conoscono cerca di tenere appena appena un minimo legame con la realtà cioè spiega un minimo da quale cosa ti nasce questa riflessione.

    ciao

     
  • At 08 novembre, 2007 16:50, Blogger Zio Pasa said…

    appena appena eheheh.

    il legame con la realtà ho tentato di spiegarlo nel paragrafo centrale.

    vivere significa scegliere, amare significa scegliere, soprattutto credere in Dio significa scegliere. questo è reale. persino rifiutarsi di scegliere o avere l'opinione che si possa evitare di scegliere sono una scelta. spesso (sempre) per scegliere la cosa giusta ci vogliono le PALLE, nel senso di coraggio, fiducia, intraprendenza, salto nel vuoto.

    da dove nasce la riflessione? da tutte le scelte che faccio o in alcuni casi tento di fare tutti i giorni. amare la mia ragazza, andare in Chiesa, accettare la mia famiglia, accettare di essere giudicato, accettare di avere torto anche quando non ce l'ho, accettare che i miei meriti non vengano riconosciuti ecc. tutte belle parole, ma spessissimo per vivere davvero queste cose ci va PELO SULLO STOMACO, tanto per cambiare espressione.

     
  • At 11 novembre, 2007 13:17, Blogger gigilentini said…

    mi ha sempre disgustato l'idea di avere un pelo nello stomaco...a voi no? chissà da cosa è nato questo modo di dire???
    quello delle palle è più intuitivo...

     
  • At 13 novembre, 2007 21:22, Blogger Valeh said…

    oh santo patrono di colleretto!

     
  • At 15 novembre, 2007 11:31, Blogger Zio Pasa said…

    io sarò criptico...

    ...ma voi che cacchio state dicendo, per diana???

     
  • At 15 novembre, 2007 11:48, Anonymous marculin said…

    ma CIAO!!
    anche io sono contento di leggere di nuovo qualcosa sul tuo blog.
    anche io sono convinto e credo come dici tu che oggi ci vogliono due palle così..
    anzi, sottolineo anche l'aspetto femminile che hai aggiunto, soprattutto per le ragazze le due palle sono più essenziali, più...boh un pelo più lungo..mamma mia.. di questo passo cosa dirò...
    comunque a presto!

     

Posta un commento

<< Home